Fenestrelle

Antico centro commerciale sulla via delle Gallie, Fenestrelle era una "Finis terrae", terra di confine all’estremo lembo orientale del dominio dei Cozii alleati di Roma, il paese delle “piccole finestre” sulla cui apertura gravava una tassa municipale sorge nel cuore dell’alta val Chisone, in terra occitana, all’ombra dell’imponente Forte San Carlo voluto da Vittorio Amedeo II per allontanare definitivamente i francesi.

La grandiosa fortezza sbarra letteralmente la valle in modo verticale, dalle pendici dell’Orsiera al letto del Chisone, ed è oggi ottimamente attrezzato per le visite oltre che per ospitare eventi, spettacoli e concerti. Altro fiore all’occhiello di Fenestrelle, sulla strada per il colle delle Finestre, il Centro di soggiorno di Pra Catinat nel parco dell’Orsiera ricavato dall’ex Sanatorio Agnelli, modello europeo di didattica ambientale nel cuore di un’area montana verdissima, meta d’elezione degli escursionisti: dalle bergerie Jouglard e il rifugio Selleries si sale al lago Ciardonnet alle falde dell’Orsiera oppure agli incantevoli laghetti della Manica su cui torreggia la vetta della Cristalliera, la maggiore cima del parco naturale.

L’impianto del borgo di Fenestrelle conserva intatto il suo fascino medievale: da vedere l’antico campanile ottagonale della chiesa gesuitica e l’organo dell’800 nella parrocchiale di San Luigi; bellissime la cappella seicentesca di Chambons e l’antica chiesa del Priorato di San Giusto nella verde piana di Mentouilles ricca (come dice il nome) di pianticelle di menta. Tra le specialità di Fenestrelle, oltre al tipico costume folk femminile, i prelibati “gofri”, frittelle tipiche dell’area.

Per maggiori informazioni visita www.montagnedoc.it

 
  Benvenuti Welcome Bienvenus Willkommen