Prali

Prali è nel cuore valdese delle Alpi Cozie, in una valle ricca di storia e natura. La stazione sciistica di Ghigo coi suoi 8 impianti tra skilift e seggiovie, la scuola nazionale di sci e la pista di fondo omologata dalla Fisi, fa del paese un centro alpino di prim’ordine che ha saputo coniugare turismo e ambiente, al centro di una conca incantevole, sormontata dai 13 laghi di Envie sull’altipiano dominato dalla vetta del Cournour, 2868 metri, in vista del parco francese del Queyras.

Risalendo la val Germanasca, dopo le miniere di talco attrezzate per la visita turistica, l’atmosfera alpestre di Prali è anticipata dal suggestivo vallone di Rodoretto col museo valdese allestito nella scuola Beckwith del villaggio, che documenta la storia sociale dell’area.

Quindi, su un ripiano erboso lungo il Germanasca, sorge il nucleo storico di Prali, la frazione Villa, con la sua antica chiesa e l’integrità delle costruzioni rurali originarie. Infine, salendo ancora, la spettacolare conca di Ghigo, dove tra pascoli e conifere trovano spazio gli insediamenti turistici accanto ai punti di attrazione culturale, a cominciare dal grande museo storico nel vecchio tempio valdese, l’unico edificio sacro sopravvissuto alle guerre di religione, che ospitò per una cerimonia di ringraziamento gli esuli valdesi tornati alle loro valli dopo il Glorioso Rimpatrio del 1689.

Fiore all’occhiello di Prali, il grande centro ecumenico valdese di Agape, in perfetta simbiosi con la foresta che lo avvolge. Iniziata nel 1948 per volontà di Tullio Vinay, l’opera fu realizzata col lavoro volontario e il contributo di tutte le chiese evangeliche europee, destinata ad ospitare incontri e seminari internazionali.

Visita www.scopriminiera.it

Per maggiori informazioni visita www.montagnedoc.it

 
  Benvenuti Welcome Bienvenus Willkommen